II Congresso Nazionale: Bologna, 4-5 ottobre 2013. Call for Papers

PSICOLOGI AL LAVORO
OLTRE LA CRISI, ESPERIENZE E PROPOSTE PER LO SVILUPPO DELLE PERSONE E DELLE ORGANIZZAZIONI

Il secondo Congresso nazionale della SIPLO intende dare spazio a una pluralità di temi, domande e interventi che il perdurare di una condizione di crisi globale ha reso evidenti ed urgenti nell’ambito della psicologia del lavoro.

La situazione del mercato del lavoro del nostro Paese e il dibattito che, sia a livello socio-istituzionale sia tecnico-scientifico, ne sta accompagnando l’evoluzione, evidenziano con chiarezza la crucialità di un approccio ai problemi (e alle strategie di intervento per risolverli) che deve ricomprendere il contributo di competenze ‘plurali’ (diverse ed integrate), che valorizzino la molteplicità delle prospettive e degli apporti in funzione delle soluzioni.

In questa chiave, la psicologia del lavoro e delle organizzazioni ha ‘molto da dire e molto da dare’ per aiutare persone, organizzazioni e istituzioni ad affrontare questa difficile fase storica.

Il Congresso è finalizzato a verificare quale sia il contributo ‘distintivo’ che la psicologia in senso lato, e più in particolare la psicologia del lavoro e delle organizzazioni, può concretamente offrire alle persone, alle organizzazioni, alle istituzioni, alle associazioni professionali e alle parti sociali per affrontare lo scenario emergente, insieme ad altre discipline, professioni, competenze.

Gentilissimi, vi informiamo che a seguito delle numerose richieste pervenute in tal senso, e in considerazione della situazione di contesto, il Direttivo della SIPLO ha deciso da un lato di ridurre il costo di iscrizione al Congresso 2013, e dall’altro di prorogare il termine per l’invio degli abstract fino al 5 luglio 2013. Fino a tale data sarà quindi ancora possibile inviare la propria proposta per intervenire attivamente nell’ambito del Congresso, secondo le indicazioni fornite nella call.

Confidiamo in questo modo di potere favorire una più ampia partecipazione ai nostri lavori, in una fase storica nella quale i temi specifici del nostro lavoro assumono un rilievo ed una strategicità, se possibile, ancora maggiore per lo sviluppo delle persone, delle organizzazioni, della società.

00