IL LAVORO CAMBIA. COME CAMBIA LA PSICOLOGIA DEL LAVORO?

Nella seduta del 10 ottobre, il Consiglio Direttivo della SIPLO ha approvato il programma definitivo del Seminario nazionale che si terrà a Bologna Giovedì 19 novembre (‘Il lavoro cambia. Come cambia la psicologia del lavoro?’).

Si tratta di un appuntamento particolarmente interessante, che coinvolge esperti di diverso orientamento culturale e disciplinare, e che ha per tema le implicazioni dei cambiamenti in atto nel mondo del lavoro sulla professionalità, le metodologie di intervento e le competenze degli psicologi del lavoro e dell’organizzazione.

LUOGO

Giovedì 19 Novembre 2009
Cappella Farnese, Palazzo d’Accursio
Piazza Maggiore, 6
Bologna

I TEMI DEL SEMINARIO

La psicologia del lavoro e dell’organizzazione è chiamata a confrontarsi con i cambiamenti che in questi anni hanno attraversato il mondo del lavoro: i mercati, l’organizzazione delle imprese e della pubblica amministrazione, i processi e i sistemi di gestione, le forme contrattuali, le reti di relazione, le professionalità e le competenze, le culture e i significati…

Ma di che natura sono questi cambiamenti? Come possono esser definiti ed interpretati, mettendo a confronto prospettive culturali diverse (economica, sociologica, psicologica)? Per coloro che operano nell’impresa, nella pubblica amministrazione e nel sindacato quali suggestioni emergono da tali interpretazioni, e in che misura a loro volta la loro esperienza può contribuire ad arricchirle?
Nella prima sessione del seminario, tre studiosi ed esperti rifletteranno sui principali cambiamenti che hanno riguardato il lavoro, considerandoli ciascuno dalla propria specifica prospettiva culturale e ‘disciplinare’.
Tre discussant con diversa responsabilità sui temi del lavoro e dell’organizzazione si confronteranno con le riflessioni proposte, ponendole in relazione ciascuno con l’esperienza maturata nel proprio contesto di appartenenza.

Nella seconda sessione, verrà analizzato l’impatto che i cambiamenti di questi anni nel mondo del lavoro hanno generato da un lato sulla riorganizzazione dei percorsi di accesso alla professione di psicologo del lavoro e dell’organizzazione (con particolare riguardo ai curricoli universitari e alle forme di accesso all’Albo), e dall’altro lato sulle aree ed i tipi di intervento professionale che gli psicologi del lavoro hanno sviluppato e consolidato come proprio ambito di azione, in forma di lavoro dipendente, atipico, libero professionale, imprenditoriale.

La terza sessione intende infine delineare alcune piste di lavoro per SIPLO (per il 2010, ed oltre) che siano coerenti con le sfide emergenti dalle riflessioni proposte, e possano costituire la base per il ‘patto associativo’ con i tanti psicologi del lavoro e dell’organizzazione che operano nel nostro Paese.

Scarica la brochure informativa e conferma la tua intezione di partecipare

00